Requisiti di ammissione

L’ammissione (art. 4 del Bando) è riservata a coloro che siano in possesso di una laurea della classe specialistica 2/S o magistrale LM-2 in Archeologia.

Sono altresì ammessi al concorso coloro che siano in possesso di una laurea quadriennale conseguita secondo gli ordinamenti previgenti al DM 509/1999 equiparata, ai sensi del D.l. 5/5/2004 e del D.l. 9/7/2009, alla laurea specialistica della classe 2/S o della classe magistrale LM-2: Laurea in Lettere, Laurea in Conservazione dei Beni Culturali, Laurea in Lingue e civiltà orientali, Laurea in Storia e Conservazione dei beni culturali.

E’ inoltre indispensabile aver maturato un minimo di 90 CFU nell’ambito disciplinare caratterizzante, “Conoscenze e contestualizzazione di beni archeologici” definito dal D.M. 31 gennaio 2006, nei settori scientifico-disciplinari di seguito elencati:

L-ANT/ 01 – PREISTORIA E PROTOSTORIA
L-ANT/02 – STORIA  GRECA
L-ANT/ 03 – STORIA ROMANA
L-ANT/04 – NUMISMATICA
L-A NT/ 06 – ETRUSCOLOGIA E ANTICHITA’ ITALICHE
L-ANT/ 07 – ARCHEOLOGIA CLASSICA
L-ANT/ 08 – ARCHEOLOGIA CRISTIANA  E MEDIEVALE
L-ANT/ 09 – TOPOGRAFIA ANTICA
L-ANT/10 – METODOLOGIE DELLA RICERCA ARCHEOLOGICA
L-FIL-LET/ 01 – CIVILTA’ EGEE
L-OR / 01 – STORIA  DEL VICINO  ORIENTE ANTICO
L-OR / 02 – EGITTOLOGIA E CIVILTA’ COPTA
L-OR / 03 – ASSIROLOGIA
L-OR / 05 – ARCHEOLOGIA E STORIA  DELL’ARTE DEL VICINO ORIENTE ANTICO
L-OR/06 – ARCHEOLOGIA FENICIOPUNICA
L-OR /11 – ARCHEOLOGIA E STORIA  DELL’ARTE MUSULMANA
L-OR /16 – ARCHEOLOGIA E STORIA  DELL’ARTE DELL’INDIA E DELL’ASIA CENTRALE
L-OR/20 – ARCHEOLOGIA, STORIA DELL’ARTE E FILOSOFIE DELL’ASIA  ORIENTALE
GEO/01 – PALEONTOLOGIA E PALEOECOLOGIA
BIO / 08 – ANTROPOLOGIA

Nel caso dei titoli di studio previsti per l’accesso e conseguiti ai sensi degli ordinamenti  previgenti il D.M.509/99, la Commissione valuterà la corrispondenza tra gli esami sostenuti e la relativa appartenenza ai SSD nonché il valore espresso in CFU al flne della individuazione dei 90 CFU richiesti.

Ai sensi del D.M. 31 gennaio 2006, art. 3 comma 2 regolante il “Riassetto delle Scuole di specializzazione nel settore della tutela, gestione e valorizzazione del patrimonio culturale”, il Consiglio della Scuola potrà ammettere  candidati anche con eventuali debiti formativi.

Sono altresì ammessi al concorso  coloro i quali siano in possesso del titolo eli studio conseguito presso Università  estere e dichiarato, ai sensi delle disposizioni vigenti, equipollente alla laurea specialistica o magistrale in Archeologia. Qualora il carndidato non vanti un titolo così dichiarato equipollente, la Scuola può riconoscerne l’equivalenza del titolo ai soli flni dell’ammissione al concorso di selezione per l’accesso alla scuola di specializzazione.

La domanda dli partecipazione al concorso, unitamente alla documentazione comprovante il possesso dei requisiti per l’ammissione, dovrà essere presentata da coloro i quali siano in possesso di un  titolo di studio conseguito all’estero con le modalità indicate all’art. 5 del bando di concorso.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy.
Abilitare i cookie ci aiuta a offrirti un servizio migliore (tra cui le notifiche in tempo reale).