Qualità e Sicurezza
dei Prodotti Alimentari

Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari

Dipartimento di Agraria – Università degli Studi di Sassari

Laurea magistrale – Classe LM-70 delle Lauree magistrali in Scienze e Tecnologie Alimentari

Il Corso di Laurea Magistrale in Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari (classe LM70 delle lauree magistrali in Scienze e Tecnologie Alimentari) mira alla formazione della figura di tecnologo alimentare, un professionista capace di progettare e intervenire, sia a livello operativo, sia a livello teorico, nella gestione dei processi produttivi e di trasformazione dei prodotti alimentari, e capace di elaborare innovazioni di prodotto ed innovazioni nei processi produttivi esistenti.

Il corso è a numero programmato con 15 posti a disposizione. L’accesso al corso è previsto tramite una prova di selezione, per la quale verrà individuata una soglia minima di risultato e che sarà svolta secondo le indicazioni contenute nel Bando annuale di ammissione.

Il corso, di durata biennale, è distribuito in quattro semestri e prevede didattica frontale, concentrata nel primo anno, attività di tirocinio e attività di preparazione della tesi. La frequenza per le lezioni in aula è obbligatoria.

Nel primo anno sono previsti 54 CFU di attività formative frontali, dove almeno il 30% dovrà essere di carattere pratico, e 6 CFU di Tirocinio Pratico Applicativo (TPA) generale, con visite didattiche presso industrie alimentari fuori regione.

Il secondo anno sarà interamente dedicato ad attività formative pratiche ed altamente professionalizzanti che saranno svolte all’interno delle industrie alimentari convenzionate: per ulteriori 16 – 24 CFU di TPA (specialistico) e 22 – 30 CFU di attività di ricerca e sperimentazione per l’elaborazione della tesi di laurea.

Le attività formative del secondo anno saranno programmate, gestite e portate avanti in stretta collaborazione con le industrie alimentari.

Sono in corso di perfezionamento alcune convenzioni con istituti di ricerca stranieri ed aziende dove gli studenti possano effettuare periodi formativi orientati all’acquisizione di nuove competenze rivolte agli ambiti formativi del saper fare e del saper essere (hard skills e soft skills).

Il corso, che nasce dalla collaborazione tra il Dipartimento di Agraria e il Dipartimento di Medicina Veterinaria, prevede anche il rilascio dell’attestato di qualifica di Auditor/Responsabile di gruppo di Audit di sistemi di gestione ai sensi delle norme UNI EN ISO 19011 e UNI EN ISO 22000, riconosciuto da IRCA (International Register of Certificated Auditors) e qualificato CEPAS (Certificazione delle Professionalità e della Formazione, accreditato presso ACCREDIA), a seguito della frequenza del modulo erogato da ANGQ (Associazione Nazionale Garanzia della Qualità) all’interno dell’insegnamento di Sicurezza e Qualità degli Alimenti.

Il corso è stato istituito nell’anno accademico 2018/2019.

Le lauree di primo livello e magistrali ammesse per l’iscrizione alla presente Laurea Magistrale sono quelle afferenti alle classi: L-27 (Scienze e Tecnologie Chimiche), L-26 (Scienze e Tecnologie Agro‐Alimentari), L-25 (Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali), L-2 (Biotecnologie), LM-86 (Scienze Zootecniche e Tecnologie Animali), LM-71 (Scienze e Tecnologie della Chimica Industriale), LM-69 (Scienze e Tecnologie Agrarie), LM-8 (Biotecnologie Industriali), LM-7 (Biotecnologie Agrarie).

Potranno essere ammessi a sostenere la prova di selezione, con riserva, gli studenti ancora iscritti al terzo anno (o fuori corso) dei suddetti corsi di laurea che, al momento della domanda d’iscrizione, abbiano già acquisito nel proprio percorso almeno 140 Crediti Formativi Universitari (CFU).

I candidati in possesso di uno dei titoli sopra indicati dovranno necessariamente partecipare ad una prova di selezione, nel corso della quale saranno verificate le conoscenze iniziali nelle seguenti discipline:

  • Principi di Matematica e Fisica
  • Chimica generale ed organica
  • Principi Fondamentali delle Produzioni Primarie (vegetali ed animali)
  • Operazioni Unitarie delle Tecnologie Alimentari
  • Principali Industrie agroalimentari e Microbiologia degli Alimenti
  • Principi Fondamentali di Chimica ed Analisi degli Alimenti
  • Lingua inglese con un livello almeno B1.

Gli obiettivi formativi del corso sono i seguenti:

  1. Solida conoscenza dei processi e delle tecnologie e biotecnologie alimentari;
  2. Solida preparazione culturale di base e una buona padronanza del metodo scientifico con particolare riferimento alla capacità di trasferimento tecnologico delle conoscenze a livello pratico attuativo delle imprese;
  3. Elevata capacità di ottimizzare i processi di produzione delle industrie alimentari e di gestire gli specifici aspetti di carattere organizzativo e di controllo;
  4. Capacità di gestione e promozione della qualità e della sicurezza degli alimenti anche nell’ottemperanza delle norme sulla sicurezza degli operatori e sulla tutela dell’ambiente;
  5. Elevate competenze tecniche e pratiche per il controllo di qualità e della sicurezza degli alimenti anche con l’impiego di metodologie innovative;
  6. Conoscenze e capacità professionali adeguate allo svolgimento di attività complesse di coordinamento e di indirizzo riferibili al settore agroalimentare;
  7. Possesso di conoscenze e capacità professionali nella progettazione e gestione di macchine ed impianti utilizzati nei processi di lavorazione e trasformazione degli alimenti;
  8. Possesso di conoscenze avanzate sulla valutazione degli aspetti sensoriali e di quelli alimentari dei principali alimenti, nonché delle principali metodiche e strategie applicative anche al fine di valutare le opinioni dei consumatori;
  9. Competenze avanzate nella gestione delle imprese, delle filiere agro-alimentari e delle imprese di consulenza e servizi ad esse connesse;
  10. Attitudini personali alla comunicazione, al lavoro di gruppo multidisciplinare e capacità di giudizio sia sul piano tecnico economico sia su quello umano ed etico;
  11. Utilizzo fluente, in forma scritta e orale, di almeno una lingua dell’Unione Europea oltre l’italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

Per maggiori informazioni consulta la presentazione del corso (SUA) sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

Il laureato magistrale in Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari possiede le competenze utili a svolgere i seguenti ruoli:

  • Tecnologo alimentare e ricercatore nel campo delle tecnologie e biotecnologie produttive degli alimenti.
  • Responsabile di produzione e di linee produttive
  • Responsabile del controllo di produzione (materie prime, semilavorati e prodotti finiti)
  • Esperto per la gestione dei sistemi per la sicurezza e per la qualità degli alimenti e Lead-auditor

Queste figure professionali trovano occupazione nelle industrie alimentari e in tutte le aziende collegate alla produzione, trasformazione, conservazione e distribuzione dei prodotti alimentari, nelle aziende della Grande Distribuzione Organizzata, negli Enti pubblici e privati che conducono attività di ricerca e sviluppo nel settore dei prodotti agroalimentari e attività di pianificazione, analisi, controllo, nonché in quelli che svolgono indagini scientifiche per la tutela e la valorizzazione delle produzioni alimentari.

Inoltre il laureato in Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari è idoneo ad accedere agli esami di abilitazione per l’esercizio della professione di Tecnologo alimentare e di Agronomo, e quindi potrà successivamente svolgere la libera professione.

Sarà inoltre possibile accedere ai corsi di formazione per audit di seconda parte (secondo livello, audit esterni) e successivamente a quelli per audit di terza parte (terzo livello, ente certificatore).

Chi completa il percorso acquisisce infine i crediti formativi necessari per svolgere la professione di docente nelle scuole medie superiori ed inferiori e negli enti di formazione.

Ordinamento degli studi

Per conseguire la laurea magistrale in Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari lo studente deve acquisire un totale di 120 crediti formativi universitari (CFU).

L’ordinamento prevede due percorsi formativi: il percorso A e il percorso B, che deve essere seguito dagli studenti che al momento dell’iscrizione non possiedono sufficienti conoscenze di base nel settore delle Tecnologie Alimentari. Oltre agli specifici approfondimenti di carattere tecnico-scientifici, saranno fornite le conoscenze, gli strumenti e le metodologie necessarie per affrontare le complesse tematiche dell’intera filiera agroalimentare che verranno trattate ed approfondite durante l’intero percorso formativo.

Il percorso B prevede che gli studenti frequentino e sostengano l’esame di “Principi delle Tecnologie Alimentari: operazioni unitarie e processi”, mentre gli studenti del percorso A frequentino e sostegano l’esame di “Sistemi di controllo nelle industrie alimentari”.

Successivamente, al secondo anno, gli studenti del percorso B potranno indicare tra le attività a scelta studente l’esame di “Sistemi di controllo nelle industrie alimentari”, ovvero maturare i CFU a scelta studente nelle altre attività indicate nel regolamento del corso, come tutti gli altri.

Il corso prevede inoltre un Tirocinio Pratico Applicativo (TPA) che impegnerà lo studente per una parte consistente del secondo anno (22 CFU, ai quali possono aggiungersi i CFU della prova finale) e che sarà svolto presso un’azienda agroalimentare, con la finalità di conoscere in maniera approfondita tutte le funzioni dell’azienda stessa.

La frequenza per le lezioni in aula è obbligatoria.

Piani di studio precedenti

  • Piano di Studio 2018.2019 – valido per coorte 2018 (PDF)
1° ANNO CFU SSD ATT
Sistemi di controllo nelle industrie alimentari (percorso A) 8 ING-IND/10 B
Principi delle tecnologie alimentari: operazioni unitarie e processi (percorso B) 8 AGR/15 B

Merceologia e Marketing dei prodotti alimentari

Modulo: Marketing dei prodotti alimentari
Modulo: Merceologia dei prodotti alimentari

 

6
3

 

AGR/01
SECS P/13

 

B
C

Scienze dell’alimentazione 8 BIO/09 B
Biotecnologie microbiche avanzate per le produzioni alimentari 6 AGR/16 B
Sicurezza e qualità degli alimenti 1 5 VET/04 C
Sicurezza e qualità degli alimenti 2 10 AGR/15 B
Analisi fisiche e sensoriali degli alimenti 8 AGR/15 B

Tecnologie e biotecnologie applicate

Modulo: Tecnologie e biotecnologie applicate (parte prima)
Modulo: Tecnologie e biotecnologie applicate (parte seconda)

 

3
3

 

AGR/15
AGR/16

 

C
C

2° ANNO CFU SSD ATT
Inglese tecnico 5 L LIN/12 F
A scelta dello studente 8 D
Tirocinio pratico – applicativo 22 F
Prova finale 25 E
Totale CFU 120

 

A = insegnamenti di base
B = insegnamenti caratterizzanti
C = attività formative affini
D = attività formative a scelta dello studente
E = prova finale
F = tirocinio pratico – applicativo

Vorrei ricevere:

N.B.: gli avvisi sono informazioni puntuali dedicate agli studenti iscritti
che riguardano:
Potrai modificare le tue scelte in seguito cliccando sul link "Preferenze" nella parte bassa del sito sotto "Notifiche"
  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy.
Abilitare i cookie ci aiuta a offrirti un servizio migliore (tra cui le notifiche in tempo reale).