BIOTECNOLOGIE
INDUSTRIALI E AMBIENTALI

Biotecnologie Industriali e Ambientali

Curriculum del corso di laurea in Biotecnologie
Classe L-2 delle Lauree in Biotecnologie
Facoltà di Biologia e Farmacia
Università degli Studi di Cagliari

Il curriculum in Biotecnologie Industriali e Ambientali è uno dei due curricula in cui si articola il Corso di Laurea in Biotecnologie (Classe L-2 delle Lauree in Biotecnologie).
In particolare il curriculum in Biotecnologie Industriali e Ambientali ha come obiettivo formativo specifico l’acquisizione di solide e adeguate conoscenze di base, teoriche e pratiche, dei processi biologici e biotecnologici che consentano di sviluppare una professionalità operativa per l´accesso diretto al mondo del lavoro e alla professione.

Il CdL ha durata triennale e conferisce la qualifica accademica di dottore. Per il conseguimento del titolo, lo studente dovrà acquisire 180 CFU comprensivi di quelli relativi alla conoscenza obbligatoria, oltre che della lingua italiana, di una seconda lingua dell’Unione Europea (Inglese), in accordo all’organizzazione didattica sotto riportata, indipendentemente dal numero di anni diiscrizione all’Università.
Il titolo rilasciato è la Laurea in Biotecnologie, Classe L-2 delle Lauree in Biotecnologie.

Le competenze acquisite consentono ai laureati in Biotecnologie Industriali e Ambientali di operare a diversi livelli di responsabilità, quali esperti qualificati presso laboratori di ricerca di enti pubblici e privati, aziende dedicate al trattamento dei rifiuti, al biorisanamento, industrie farmaceutiche, cosmetiche, agro-alimentari, biotecnologiche nonché nei laboratori deputati al controllo degli alimenti e controllo qualità.

Il corso prepara alle professioni di Tecnico della raccolta e trattamento dei rifiuti e della bonifica ambientale, Tecnico del controllo ambientale, Tecnico di laboratorio biochimico e Tecnico dei prodotti alimentari.

L’accesso al corso di laurea in Biotecnologie è a numero programmato; per il curriculum in Biotecnologie Industriali e Ambientali sono disponibili 40 posti.
Per accedere al corso è necessario sostenere un test di selezione e di valutazione della preparazione iniziale, obbligatorio per tutti. Nella sede di Oristano sono organizzate attività gratuite di preparazione alla prova di verifica.

L’attuale configurazione del corso in Biotecnologie Industriali e Ambientali (BIOTIN) è il risultato di un processo iniziato nell’A.A. 1999-2000 quando la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche, Naturali dell’Università di Cagliari ha istituito, nella città di Oristano, il Diploma Universitario in Biotecnologie Agro–Industriali.

Nell’A.A. 2000-2001, a seguito della riforma dell’ordinamento universitario, il Diploma è stato trasformato in Corso di Laurea triennale in Biotecnologie Industriali, appartenente alla Classe 1 delle lauree in Biotecnologie, successivamente trasformata in Classe L-2 delle lauree in Biotecnologie ai sensi del D.M. 270/04.

Nell’A.A. 2018-2019 il corso in Biotecnologie Industriali e Ambientale è stata assunta l’attuale configurazione, con l’istituzione del corso di laurea Biotecnologie, sempre appartenente alla classe L-2 delle Lauree in Biotecnologie, del quale Biotecnologie Industriali e Ambientali è uno dei due curricula in cui il corso è articolato.

L’accesso al corso in Biotecnologie Industriali e Ambientali è consentito a tutti coloro siano in possesso del diploma quinquennale di scuola media superiore, o di un titolo straniero equipollente. Non rileva il tipo di istituto presso il quale è stato conseguito il diploma.

Gli studenti, per poter seguire utilmente le lezioni fino dall’inizio, devono possedere o acquisire un corredo minimo di conoscenze matematiche, fisiche, chimiche e biologiche, come descritto di seguito:

Matematica

Operazioni aritmetiche elementari tra numeri. Conversione di una frazione in numero decimale e viceversa. Distinzione fra insiemi numerici: naturali, interi, razionali e reali. Proprietà formali delle operazioni: commutativa, associativa e distributiva. Espressioni contenenti potenze. Definizione di logaritmo di un numero in una base generica. Riconoscere il grado dei polinomi anche in più variabili. Operazioni algebriche fondamentali sui polinomi e le potenze di un binomio. Espressioni razionali fratte anche in più variabili. Equazioni e disequazioni in una incognita di 1° e 2° grado. Proprietà geometriche elementari delle principali figure piane; calcolare la lunghezza di una circonferenza, l’area del cerchio ed i volumi di: cubo, parallelepipedo, piramide, cilindro, cono e sfera. I teoremi di Talete, di Pitagora e di Euclide e problemi di geometria elementare. Significato geometrico delle funzioni seno, coseno e tangente e le principali formule trigonometriche.

Fisica

Unità di misura; velocità ed accelerazione; principi della dinamica; gravità; densità e pressione; costituenti elementari della materia.

Chimica

Gli elementi chimici e loro classificazione, i legami chimici; acidi e basi; mole e reazioni chimiche, ossido-riduzioni; molecole alifatiche ed aromatiche; i gruppi funzionali.

Biologia

Procarioti ed eucarioti; metabolismo cellulare; riproduzione e genetica mendeliana; cromosomi, mitosi e meiosi; apparati della biologia animale; biologia vegetale e fotosintesi clorofilliana.

Inglese

Livello A2 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER).

Gli obiettivi formativi generali del corso sono:

  • possedere un’adeguata conoscenza di base dei sistemi biologici, interpretati in chiave molecolare e cellulare, che consenta di sviluppare una professionalità operativa;
  • possedere le basi culturali e sperimentali delle tecniche multidisciplinari che caratterizzano l’operatività biotecnologica per la produzione di beni e di servizi attraverso l’analisi e l’uso di sistemi biologici;
  • possedere le metodiche disciplinari ed essere in grado di applicarle in situazioni concrete con appropriata conoscenza delle normative e delle problematiche deontologiche e bioetiche;
  • saper utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, l’inglese, od almeno un’altra lingua dell’Unione Europea oltre l’italiano, nell’ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali;
  • possedere adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione; essere in grado di stendere rapporti tecnico-scientifici;
  • essere capaci di lavorare in gruppo, di operare con autonomia in attività esecutive e di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro.

Ai fini indicati, nel corso del primo anno si tengono attività formative per le biotecnologie industriali, agro-alimentari, ambientali, farmaceutiche che permettono l’acquisizione di conoscenze di base di matematica, statistica, informatica, fisica, chimica e biologia.

Successivamente le attività formative sono volte a far acquisire:

  • le conoscenze essenziali sulla struttura e funzione dei sistemi biologici in condizioni fisiologiche, patologiche e simulanti condizioni patologiche conoscendone le logiche molecolari, informazionali e integrative;
  • gli strumenti concettuali e tecnico-pratici per un’operatività tendente ad analizzare ed utilizzare, anche modificandole, cellule o loro componenti per creare figure professionali capaci di applicare biotecnologie innovative per l’identificazione, la caratterizzazione e lo studio di strutture, molecole, delle loro proprietà e caratteristiche.

La preparazione scientifico-tecnica è integrata con aspetti di regolamentazione, responsabilità e bioetica, economia e gestione aziendale, comunicazione e percezione pubblica.

Particolare attenzione viene posta alle caratteristiche di innovazione che vedono il settore in un attivo e rapido sviluppo, che richiede un costante e efficiente aggiornamento, per tenere il passo con il continuo ed incalzante incremento delle conoscenze scientifiche e delle loro applicazioni tecnologiche (di genomica, genomica funzionale, proteomica, metabolomica) agli organismi viventi.

Il corso prepara alle professioni di Tecnico della raccolta e trattamento dei rifiuti e della bonifica ambientale, Tecnico del controllo ambientale, Tecnico di laboratorio biochimico e Tecnico dei prodotti alimentari, così come descritti dall’ISTAT nella nuova classificazione delle professioni CP2011.

Tecnico della raccolta e trattamento dei rifiuti e della bonifica ambientale
Il laureato in Biotecnologie può operare con mansioni tecniche nei campi del trattamento, smaltimento, riutilizzo di rifiuti industriali, agricoli, urbani. Pertanto può trovare occupazione come consulente e collaboratore di aziende produttrici di rifiuti, ma anche in aziende che si occupano del trattamento di rifiuti provenienti da contesti industriali, agricoli, e civili, come pure presso enti pubblici e privati che si occupino di prevenzione, trattamento, e controllo nei medesimi ambiti.

Tecnico del controllo ambientale
Il laureato in Biotecnologie opera collaborando in qualità di tecnico per risolvere problematiche di tipo ambientale. Ciò può avvenire all’interno di industrie produttive, oppure in enti di controllo e aziende dedicate al biorisanamento.

Tecnico di Laboratorio Biochimico
Il laureato in Biotecnologie opera in ruolo tecnico operativo nei laboratori biomedici pubblici e privati, nei laboratori per analisi e controllo della qualità in ambito farmaceutico e biofarmaceutico, nelle aziende produttrici di reagenti e apparati diagnostici di laboratorio, nei laboratori di ricerca pubblici e privati negli ambiti biologici, biomedici, (bio)farmaceutici.

Tecnico dei prodotti alimentari

Il laureato in Biotecnologie può assumere funzioni tecniche e di assistenza agli specialisti per la gestione e il controllo della qualità nelle attività di produzione e conservazione dei prodotti alimentari, dalle materie prime, agli impianti, ai processi, ai prodotti finiti. Può pertanto operare nelle industrie alimentari, aziende ed Enti affini, pubblici e privati.

Il titolo conseguito nel corso di Biotecnologie consente di conseguire l’abilitazione alle seguenti professioni regolamentate: Agrotecnico laureato, Biologo junior, Biotecnologo agrario e Perito agrario laureato.

I laureati in Biotecnologie Industriali e Ambientali possono proseguire gli studi iscrivendosi ai Corsi di Laurea Magistrale in Biotecnologie della Classe LM-8 e di altre classi affini, e possono altresì iscriversi al corso di laurea magistrale in Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari (Classe LM-70 delle lauree magistrali in Scienze e Tecnologie Alimentari) dell’Università degli Studi di Sassari con sede a Oristano.

Ordinamento degli studi

Il CdL ha durata triennale e conferisce la qualifica accademica di dottore. Per il conseguimento del titolo, lo studente dovrà acquisire 180 CFU comprensivi di quelli relativi alla conoscenza obbligatoria, oltre che della lingua italiana, di una seconda lingua dell’Unione Europea (Inglese), in accordo all’organizzazione didattica sotto riportata, indipendentemente dal numero di anni di iscrizione all’Università.

I CFU sono una misura del lavoro di apprendimento richiesto allo studente e corrispondono ciascuno ad un carico standard di 25 ore di attività. Nell’ambito di ciascun insegnamento, ogni CFU corrisponde a:

  • 8 ore di lezioni frontali e 17 ore di studio individuale;
  • ovvero 12 ore di esercitazioni pratiche e/o di laboratorio con 13 ore di rielaborazione personale;
  • ovvero 25 ore di attività formative relative al tirocinio;
  • ovvero 25 ore di studio individuale (preparazione della prova finale).

A completamento dell’attività didattica, il corso di Laurea in Biotecnologie Industriali e Ambientali organizza visite didattiche e viaggi d’istruzione presso laboratori e centri di
ricerca che operano nel settore delle biotecnologie sia in territorio nazionale che estero.

E’ richiesta la frequenza di almeno il 80% delle attività didattiche sperimentali e il 60% dei corsi teorici. Gli studenti iscritti a tempo parziale sono tenuti a concordare con i
docenti lo svolgimento delle attività teoriche e pratiche minime.

Piani di studio precedenti

  • Piano di Studio 2018.2019 – valido per coorte 2018 ( PDF )
  • Piano di Studio 2017.2018 – valido per coorte 2017 ( PDF )
  • Piano di Studio 2016.2017 – valido per coorte 2016 ( PDF )

I piani di studio degli anni precedenti devono essere richiesti al Manager Didattico del corso.

1° ANNO CFU SSD AAT
Chimica Generale con Laboratorio 6 + 4 CHIM 03 BA
Matematica ed Elementi di Statistica 6 + 1 MAT 05 BA
Fisica con Esercitazioni 6 + 1 FIS 01 BA
Citologia ed Istologia Animale con Laboratorio 5 + 1 BIO 06 CA

Biologia Vegetale e Botanica Farmaceutica con

Laboratorio (modulo I)

Zoologia Applicata con Laboratorio (modulo II)

1 + 4

3 + 2

BIO 15

BIO 05

CA

CA

Chimica Organica con Laboratorio 7 + 2 CHIM 06 CA
Chimica Fisica con Laboratorio 4 + 3 CHIM 02 CA
2° ANNO CFU SSD AAT
Inglese con Esercitazioni 3 + 3 L-LIN 12 FI
Fisiologia Cellulare con Laboratorio 4 + 2 BIO 09 CA

Biochimica (modulo I)

Laboratorio di Biochimica (modulo II)

6

5

BIO 10

BIO 10

BA

BA

Abilità Informatiche 2 + 2 INF 01 AA
Economia Aziendale 4 SECS-P 07 CA
Microbiologia con Laboratorio 5 + 3 BIO 19 CA
Biologia Molecolare con Laboratorio 5 + 3 BIO 11 CA
Genetica con Laboratorio 5 + 3 BIO 18 CA
3° ANNO CFU SSD AAT
Reattori Biologici e Laboratorio (modulo I)
Bioraffinerie e Laboratorio (modulo II)
6
6
ICAR 03
ICAR 03
AF
AF
Biotecnologie Microbiche con Laboratorio 4 + 3 BIO 19 CA
Igiene Applicata 6 MED 42 CA
Chimica Industriale (modulo I)
Enzimologia (modulo II)
4 + 2
5
CHIM 04
BIO 10
CA
AF
Metodologie Farmacologiche con Laboratorio 4 + 2 BIO 14 AF
Farmacologia Applicata con Laboratorio (corso a scelta) 4+2 BIO 14 ST
Teoria e Tecnica della Quualità (seminario a scelta) 3 NN ST
Seminario a scelta (da definire) 3 NN ST
Tirocinio 12 AA
Prova finale 3 FI
Totale CFU 180

 

BA = insegnamenti di base
CA = insegnamenti caratterizzanti
AF = attività formative affini
ST = attività formative a scelta dello studente
FI = prova finale e conoscenze linguistiche
AA = tirocinio e altre attività formative
Gli ordinamenti degli anni precedenti possono essere consultati presso il team del corso.

Vorrei ricevere:

N.B.: gli avvisi sono informazioni puntuali dedicate agli studenti iscritti
che riguardano:
Potrai modificare le tue scelte in seguito cliccando sul link "Preferenze" nella parte bassa del sito sotto "Notifiche"
  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy.
Abilitare i cookie ci aiuta a offrirti un servizio migliore (tra cui le notifiche in tempo reale).