Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

La funzione/contenuto nominata “Facebook Pixel [noscript]” utilizza cookie che hai scelto di disabilitare. Per vedere il contenuto o usare la funzionalità devi abilitare i cookie: clicca qui per modificare le tue preferenze.

Nesiotikà: Oristano Aegean Seminars

Nesiotikà: Oristano Aegean Seminars

Mercoledì 9 giugno dalle ore 16,30, per l’insegnamento di Civiltà Egee con il Prof. Massimo Perna, il Prof. Massimiliano Marazzi dell’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa terrà un seminario dal titolo: “Sherden and Sea Peoples: New Evidence from the Analysis of Anatolian Hieroglyphic Inscriptions”.
Il seminario appartiene al ciclo degli “Oristano Aegean Seminars” e approfondirà le tematiche relative alle connessioni tra mondo egeo e quello sardo.

Abstract:
In 2014, the CEM Research Centre of the Suor Orsola Benincasa University in Naples began an international project in cooperation with the German Archaeological Institute in Istanbul. The primary goal of this project was to test a series of innovative technologies for the three-dimensional survey on the monuments of the archaeological site of Ḫattuša (the ancient capital of the Hittite kingdom, consistently excavated and studied by the German Mission since 1906 and now a UNESCO heritage site), with particular attention to the analysis of the monumental hieroglyphic inscriptions. A series of new epigraphic testimonies offer interesting insights into the complex problem of the so-called ‘Sea Peoples’.

Nel 2014 il Centro di Ricerca CEM dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli ha iniziato un progetto internazionale in collaborazione con l’Istituto Archeologico Tedesco di Istanbul. L’obiettivo primario di questo progetto è stato quello di sperimentare una serie di tecnologie innovative per il rilievo tridimensionale sui monumenti del sito archeologico di Ḫattuša (l’antica capitale del regno ittita, costantemente scavata e studiata dalla Missione tedesca dal 1906 e oggi patrimonio dell’UNESCO), con particolare attenzione all’analisi delle iscrizioni geroglifiche monumentali. Una serie di nuove testimonianze epigrafiche offrono interessanti approfondimenti sulla complessa problematica dei cosiddetti “Popoli del Mare”.

Scarica la locandina.

Vorrei ricevere:

N.B.: gli avvisi sono informazioni puntuali dedicate agli studenti iscritti
che riguardano:
Potrai modificare le tue scelte in seguito cliccando sul link "Preferenze" nella parte bassa del sito sotto "Notifiche"
  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy.
Abilitare i cookie ci aiuta a offrirti un servizio migliore (tra cui le notifiche in tempo reale).