Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

La funzione/contenuto nominata “Facebook Pixel [noscript]” utilizza cookie che hai scelto di disabilitare. Per vedere il contenuto o usare la funzionalità devi abilitare i cookie: clicca qui per modificare le tue preferenze.

La settimana europea delle Biotecnologie 2021 a Oristano

La settimana europea delle Biotecnologie 2021 a Oristano

Oristano partecipa anche quest’anno alla settimana europea delle Biotecnologie. La “Biotech Week”, la cui edizione del 2021 è raccontata in un intenso programma consultabile sul sito dedicato, è promossa e coordinata a livello nazionale da Assobiotec, Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie che fa parte di Federchimica.

La manifestazione, che si svolge dal 27 settembre al 3 ottobre, é nata quindici anni fa in Canada e approdò in Europa nel 2013 per volontà di EuropaBio – Associazione europea delle imprese biotech – in occasione del 60° anniversario della scoperta della struttura DNA. L’evento si propone di sollecitare incontri simultanei di informazione e divulgazione scientifica sul tema delle Biotecnologie, coi suoi diversi settori di applicazione, e di esaltare il ruolo chiave che queste tecnologie hanno nel miglioramento della qualità della vita quotidiana.

Il Consorzio UNO rinnova l’adesione alla “European Biotech Week” e, in collaborazione con L’Università degli Studi di Cagliari e di Sassari, organizza una serie di eventi online che si collocano a pieno titolo tra le iniziative di orientamento portate avanti dal Consorzio UNO all’interno del progetto UNOrienta. Il programma si apre al Centro laboratori di Viale Diaz a Oristano, che nelle mattine del 27, 28, 29 e 30 settembre sarà sede di una serie di open day virtuali dal titolo “Il mondo delle Biotecnologie: viaggio dentro i laboratori Biotech“: protagonisti gli studenti di classe V superiore. Il programma si conclude venerdì 1 ottobre con un corso di formazione online rivolto agli insegnanti di Scienze delle scuole superiori dal titolo “Biotecnologie microbiche applicate ai Beni Culturali”, in cui saranno mostrate metodologie di microbiologia classica e molecolare per le caratterizzazione di comunità microbiche applicate allo studio del biodeterioramento di beni culturali. Il corso sarà condotto dalla Prof.ssa Elena Tamburini docente di Microbiologia Generale (Università degli Studi di Cagliari – sede di Oristano), in collaborazione con la Prof.ssa Brunella Perito, docente di Microbiologia Generale (Università degli Studi di Firenze)

L’evento ha colto l’interesse di oltre 1000 studenti e 40 insegnanti delle Scuole Superiori della Sardegna,  ma vedrà anche la gradita partecipazione del Tecnico Omar di Novara.

Per info: orientamento@consorziouno.it.

 

Vorrei ricevere:

N.B.: gli avvisi sono informazioni puntuali dedicate agli studenti iscritti
che riguardano:
Potrai modificare le tue scelte in seguito cliccando sul link "Preferenze" nella parte bassa del sito sotto "Notifiche"
  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy.
Abilitare i cookie ci aiuta a offrirti un servizio migliore (tra cui le notifiche in tempo reale).