EGST+Biotin: disciplina delle attività di tirocinio nel periodo dell’emergenza sanitaria Covid-19

EGST+Biotin: disciplina delle attività di tirocinio nel periodo dell’emergenza sanitaria Covid-19
Con Decreto Rettorale 393 del 10 aprile 2020 l’Università di Cagliari ha disciplinato lo svolgimento delle attività di tirocinio curricolare durante il periodo dell’emergenza sanitaria Covid-19.

In deroga alle tradizionali modalità di svolgimento dei tirocini curricolari, previa valutazione in conformità a quanto previsto dai regolamenti didattici di ciascun corso di studio, degli obiettivi formativi del tirocinio nonché della congruenza con il percorso formativo, si potranno attivare esperienze di tirocinio in modalità di smart working, svolto in affiancamento alle attività di “lavoro agile” già in atto dall’ente/azienda ospitante, previa verifica della disponibilità dell’ente/azienda e del tutor aziendale. Il tirocinante si affiancherà negli stessi ambienti online usati dai professionisti aziendali (es. piattaforme sincrone o asincrone) nel loro lavoro, assistendo, osservando e riflettendo sui processi in atto.

Per i tirocini già in essere, si dovrà predisporre un accordo integrativo del progetto formativo nel quale si specificheranno quali attività dovranno essere svolte in modalità smart working, quali modalità e applicativi/sistemi informatici si utilizzeranno in relazione alle attività da svolgere. Infine, si specificheranno le modalità di monitoraggio, in capo alla struttura ospitante, per la verifica del raggiungimento delle finalità previste.
In particolare si possono verificare tali ipotesi:
A) Tirocini avviati prima del periodo dell’emergenza sanitaria (6 marzo 2020):
1) lo studente ha già svolto una parte significativa del tirocinio tradizionale (non meno del 60% delle ore previste nel progetto formativo): il tirocinio si considera concluso con la stesura di una relazione finale e la compilazione della scheda di valutazione da parte dell’azienda ospitante;
2) lo studente ha svolto meno del 60% del tirocinio tradizionale: la restante parte, fino al raggiungimento del 60%, può essere colmata con attività di tirocinio in modalità di smart working; il tirocinio si considera concluso con la stesura di una relazione finale e la compilazione della scheda di valutazione da parte dell’azienda ospitante.
B) Tirocini da avviare durante il periodo di emergenza sanitaria:
1) lo studente è iscritto all’ultimo anno del corso di studi, è dunque prossimo alla laurea, e non ha ancora iniziato il tirocinio: lo studente può iniziare lo stesso in modalità online, per un monte ore inziale pari al 50% delle ore previste nel progetto formativo. Nel caso in cui, per l’emergenza sanitaria, non sia possibile il completamento del tirocinio in modalità tradizionale in tempo utile per la scadenza della sessione di laurea programmata, lo studente potrà proseguire il tirocinio in modalità online fino alla conclusione dello stesso, cioè fino al raggiungimento del 60% delle ore previste; il tirocinio si considera concluso con la stesura di una relazione finale e la compilazione della scheda di valutazione da parte dell’azienda ospitante;
2) lo studente, non iscritto all’ultimo anno di corso di studio e che si trovi nelle condizioni di poter conseguire il titolo nell’a.a 2020/2021, intende avviare l’attività di tirocinio: questa può essere realizzata in modalità online per un numero di ore non superiore al 50% del monte ore totale, con lo svolgimento del restante 50% in presenza qualora cessi lo stato di emergenza; in caso contrario, lo studente potrà proseguire il tirocinio in modalità online fino alla conclusione dello stesso, cioè fino al raggiungimento del 60% delle ore previste; il tirocinio si considera concluso con la stesura di una relazione finale e la compilazione della scheda di valutazione da parte dell’azienda ospitante.
C) Altri casi di tirocinio non previsti nelle sezioni A e B:
Oltre alle sopraelencate fattispecie, lo studente iscritto ad un corso di studio può svolgere interamente il tirocinio in modalità online qualora l’attività svolta a distanza contraddistingua significativamente l’esperienza professionale oggetto del tirocinio stesso.
D) Tirocini interni all’Ateneo
Per le categorie di studenti previste nei punti A.2, B.1 e B.2, in alternativa anche allo smart-working esterno, potranno essere attivati tirocini interni in modalità online o remoto, da svolgersi sotto la guida di docenti/tutor universitari e dunque autogestiti dal Corso di studio. Il tirocinio interno dovrà essere svolto fino al raggiungimento del 60% delle ore previste dal progetto formativo. Il tirocinio si considera concluso con la stesura di una relazione finale e la compilazione della scheda di valutazione da parte del docente tutor.
Vorrei ricevere:

N.B.: gli avvisi sono informazioni puntuali dedicate agli studenti iscritti
che riguardano:
Potrai modificare le tue scelte in seguito cliccando sul link "Preferenze" nella parte bassa del sito sotto "Notifiche"
  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie policy.
Abilitare i cookie ci aiuta a offrirti un servizio migliore (tra cui le notifiche in tempo reale).